Esami di Stato, firmate le ordinanze ministeriali

Per il primo ciclo prove tra il termine delle lezioni e il 30 giugno. Maturità al via il 22 giugno

Firmate dal ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi le ordinanze relative agli esami di Stato conclusivi del primo e secondo ciclo.

Per il primo ciclo sono previste due prove scritte: una di Italiano e una relativa alle competenze logico-matematiche. Poi i candidati dovranno sostenere il colloquio. L’esame si svolgerà in presenza tra il termine delle lezioni e il 30 giugno.

I maturandi dovranno affrontare una prova scritta di Italiano il 22 giugno e una seconda prova inerente le discipline di indirizzo il 23 giugno. A seguire, la prova orale che verterà anche sull’Educazione civica e sulle esperienze maturate nei PCTO.

Per il tema di Italiano verranno proposte sette tracce con tre diverse tipologie: analisi e interpretazione del testo letterario, analisi e produzione di un testo argomentativo, riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità.

Al credito scolastico sarà attribuito fino a un massimo di 50 punti.

Allegati